Notizie Ufficiali

rss

Nuovo Consiglio Direttivo CDA 2021

Nuovo Consiglio Direttivo CDA 2021

Insieme al Presidente Adriano Bergo, l’Assemblea del consorzio C.D.A. ha nominato, nel corso della recente assemblea di bilancio, i nuovi membri del Consiglio Direttivo, l’organo più importante per le politiche di gestione di tutte le attività del Consorzio. Bergo sarà quindi affiancato nel corso del suo mandato, da 6 Consiglieri, scelti tra i rappresentanti legali o i titolari delle imprese consorziate, chiamati a farsi portavoce degli oltre 80 soci CDA provenienti dalle varie aree d’Italia. 

Andrea RAGOZZINO, titolare della azienda Meazza di Piacenza, Mirco COLETTI dell’azienda Rinaldi distribuzione di Abano Terme, Laurent, MIOZZI della Chez Drink di Aosta, Fabio PAULIS dell’azienda Food & beverage di Roma, Roberto DI FALCO dell’azienda Napoli ho.re.ca. di Napoli e Angelo MASITTO della Ve.Be.Ga. di Capo d'Orlando (Messina)

Il nuovo consiglio direttivo lavorerà affinché CDA continui ad essere e a rappresentare la punta avanzata della distribuzione indipendente di bevande in Italia.

Negli ultimi anni il Consorzio ha attivato importanti progetti che hanno creato le basi per uno sviluppo qualitativo delle aziende associate. Tali progetti hanno costituito una solida base di partenza per affrontare la difficile situazione di mercato creata dalla pandemia.

Il nostro obiettivo continuerà ad essere prioritariamente quello di contribuire alla crescita professionale e alla competitività del grossista di bevande, supportando i nostri associati con politiche consortili adeguate e con strategie organizzative e commerciali in linea con la situazione attuale del mercato e alle sue prospettive future. È pertanto necessario che le strategie centrali siano tradotte in azioni locali tramite una pianificazione territoriale in grado di cogliere le specificità dei mercati relativi, valorizzando le differenze della periferia e trasformandole in opportunità. Formazione, Digitalizzazione, Comunicazione, Sostenibilità, saranno determinanti per il miglioramento qualitativo della quota e per garantire valore economico all’impresa”. 

Altrettanto fondamentale per il nuovo Consiglio di CDA è l'implementazione di una fattiva e reale collaborazione tra industria e distribuzione, in maniera rinnovata rispetto al passato. Il nuovo Consiglio direttivo resterà in carica per tre anni. Al loro fianco il direttore di CDA, Lucio Roncoroni.

 

 



Commenti chiusi.